custom-header
GRATUITO PATROCINIO: AMMISSIONE IN APPELLO DOPO SOCCOMBENZA

GRATUITO PATROCINIO E APPELLO: PER IL COA DI TORINO E’ AUTOMATICO ANCHE IN SOCCOMBENZA DEL PRIMO GRADO: GIUSTO O SBAGLIATO?

CAUSA IN APPELLO, SOCCOMBENZA E GRATUITO PATROCINIO

CAUSA IN APPELLO,
SOCCOMBENZA
E GRATUITO PATROCINIO

Di recente, il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torino ha aperto un confronto con gli iscritti distrettuali del Piemonte in tema di Patrocinio a spese dello Stato, affermando che:

“qualora la parte ammessa intenda costituirsi a seguito di impugnazione avversaria, può certamente avvalersi dell’ammissione per il precedente grado di giudizio, in conformità a quanto previsto dall’art. 75 DPR 115/2002, ma pare opportuno che chieda una estensione al nuovo grado, accompagnata dalla autocertificazione della permanenza dei presupposti di reddito: il tutto anche ad evitare obiezioni da parte delle cancellerie”.

CUMULO DEL REDDITO CON ALTRI FAMILIARI E DIRITTI DELLA PERSONALITA’

CASSAZIONE: GRATUITO PATROCINIO E CUMULO DEL REDDITO DEI FIGLI

SEPARAZIONE DEI CONIUGI, FIGLI & CUMULO REDDITUALE?

SEPARAZIONE DEI CONIUGI, FIGLI & CUMULO REDDITUALE?

L’ammissione al patrocinio a spese dello Stato richiede che il tetto reddituale previsto con decreto ministeriale non venga superato dal richiedente. La Corte di cassazione precisa che il computo del reddito di riferimento per il gratuito patrocinio debba tenere conto anche del reddito dei figli non in conflitto.

Dal cumulo reddituale con gli altri familiari, nelle cause di separazione,  si esclude il reddito del solo coniuge in conflitto e non quello dei figli conviventi. Questo perchè è esclusivamente il coniuge ad essere in conflitto di interessi con l’altro che ha promosso l’azione o che è convenuto, mentre il conflitto non si può dire sussistente nei confronti dei figli conviventi percipienti autonomo reddito.

GRATUITO PATROCINIO: CRITERI AMMISSIONE DA PARTE DEL COA

CASSAZIONE: L’AMMISSIONE AL GRATUITO PATROCINIO CIVILE PREVEDE UNA VALUTAZIONE IN CONCRETO DA PARTE DEL COA.

VEDIAMO QUALE?

AMMISSIONE AL GRATUITO PATROCINIO E COA: QUALE VALUTAZIONE IN CONCRETO?

AMMISSIONE AL GRATUITO PATROCINIO E COA: QUALE VALUTAZIONE IN CONCRETO?

Ai sensi dell’art. 122 del TUSG (sotto richiamato), l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato – in materia civile – può essere accordata in via provvisoria dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati solo a favore di chi vanti una pretesa “non manifestamente infondata” verificata in concreto.

La Corte di Cassazione torna sul punto con una recentissima sentenza (8295/2019) specificando che la verifica della pretesa non manifestamente infondata si svolge attaverso una   valutazione  compiuta dal Consiglio dell’Ordine competente non in astratto, ma in concreto, dovendo il Consiglio valutare a tal fine “le enunciazioni in fatto ed in diritto” di cui l’istante intende avvalersi, e le “prove specifiche” di cui intende chiedere l’ammissione, salvo comunque verifica dell’Autorità giudiziaria (si conferma così un’orientamento della Corte che si era pronunciata sul punto già nel 2017, cfr. Cass. nn. 26661 del 2017 nonchè 17037, 19733 e 26060 del 2018).

GRATUITO PATROCINIO E AMMISSIONE DELLA PROCEDURA FALLIMENTARE

GRATUITO PATROCINIO E PROCEDURA FALLIMENTARE: QUANDO VI E’ AMMISSIONE?

FALLIMENTO E GRATUITO PATROCINIO

FALLIMENTO E GRATUITO PATROCINIO

Il fallimento ha ammissione al gratuito patrocinio ex artt. 144 e ss. DPR 115/2002, previa attestazione del giudice e successiva revoca per intervenuta capienza della procedura.

L’art. 144 del DPR n. 115 del 2002 stabilisce che il fallimento può essere ammesso al gratuito patrocinio quando “non è disponibile il denaro necessario per le spese” e non quando la procedura sia priva di qualsiasi attivo, consentendo in questo caso al giudice delegato di fare una attestazione di questo genere che equivale all’ammissione al patrocinio:

COME CHIEDERE LA LIQUIDAZIONE DEL GRATUITO PATROCINIO

COME PRESENTARE L’ISTANZA DI LIQUIDAZIONE DEL GRATUITO PATROCINIO NEL PROCESSO CIVILE

COME CHIEDERE LA LIQUIDAZIONE DEL GRATUITO PATROCINIO?

COME CHIEDERE LA LIQUIDAZIONE DEL GRATUITO PATROCINIO?

Nel processo civile, le istanze di liquidazione del compenso dei Difensori in regime di Patrocinio a spese dello  Stato devono essere depositate a loro cura presso la Cancelleria Civile titolare del procedimento (Contenzioso, Fallimenti, Esecuzioni, Volontaria Giurisdizione, Lavoro e Previdenza) con le allegazioni integrative: l’attività va svolta a seguito della novella del 2016 che prevede l’aggiunta di un comma 3 bis all’art. 83 del DPR 115/2002 ove si prevede che: “Il decreto di pagamento è emesso dal giudice contestualmente alla pronuncia del provvedimento che chiude la fase cui si riferisce la relativa richiesta”.

MIGRANTI E RIFORMA DEL GRATUITO PATROCINIO: NO GRAZIE!

I MIGRANTI NON SONO UNA SCUSA PER ROVINARE LA GIUSTIZIA ITALIANA

GRATUITO PATROCINIO E RIFORMA MIGRANTI

GRATUITO PATROCINIO E RIFORMA MIGRANTI

L’Agenzia di Stampa ADNKronos ha messo a disposizione la bozza di decreto predisposta dal ministro degli Interni Salvini che prevede l’inserimento di un art. 130 bis nel testo Unico Spese di Giustizia ove si dispone che non viene liquidato alcun commento al difensore in regime di gratuito patrocinio qualora l’impugnazione sia dichiarata improcedibile o inammissibile. Questa scelta viene narrata avere l’obiettivo di evitare che i ricorsi pretestuosi contro i provvedimenti di diniego dell’asilo richiesto dal migrante vadano ad intasare i tribunali italiani rallentando la giustizia nel suo complesso.
La bozza del cosiddetto decreto #Salvini vorrebbe, a leggere la relazione illustrativa, ottenere l’allineamento della disciplina civile a quella penale, mutuando quanto previsto per la seconda dai due commi dell’art. 106 del medesimo DPR 115/2002:

GUIDA All’AFFIDO CONDIVISO CON IL GRATUITO PATROCINIO

OGGI L’AFFIDO DEI FIGLI E’ DI REGOLA CONDIVISO FRA ENTRAMBI I GENITORI

SCARICA ORA IL MANUALE

PER CONOSCERE TUTTO SULL’AFFIDAMENTO DEI FIGLI

E SU COME GESTIRLO CON IL GRATUITO PATROCINIO

Affido condiviso dei figli - guida breve

Affido condiviso dei figli – guida breve

 

Scarica l’e-Book Gratuito:

“Guida Breve all’affido condiviso con il Gratuito Patrocinio”

  • TI stai separando e non sai cosa succederà  dei tuoi figli?
  • Dopo il divorzio Tuo figlio era stato affidato solo all’altro genitore?
  • La riforma introdotta con la Legge n. 54 del 08.02.2006 ha cambiato tutto. Ora puoi scaricare il nostro nuovo ebookGuida Breve all’affido condiviso con il Patrocinio a spese dello StatoII ed.” scritto dagli avvocati Elisabetta Mantovani e Alberto Vigani (gratuitamente e con facoltà  di distribuirlo) o semplicemente visionarlo a video.
SOVRAINDEBITAMENTO: ARRIVA IL GRATUITO PATROCINIO

AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO E GESTIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO: QUESTIONE APERTA?

ARRIVA LA SENTENZA DEL TRIBUNALE DI TORINO, SEZ. VI, DEL 16-11-2017.

SOVRAINDEBITAMENTO E GRATUITO PATROCINIO

SOVRAINDEBITAMENTO E GRATUITO PATROCINIO

La disciplina della gestione della crisi da sovraindebitamento è oramai risalente ad oltre 5 anni fa, ma in questo intervallo di tempo non si era risolta con esaustività la questione inerente l’estensione all’istituto delle garanzie previste dall’art. 24 III co. della Carta Costituzionale e dalla sua disciplina applicativa per come prevista nel T.U.S.G. DPR 115/2002; almeno fino alla sentenza in commento.

PROTOCOLLO CNF PER LIQUIDAZIONI GRATUITO PATROCINIO CIVILE

GRATUITO PATROCINIO UGUALE PER TUTTI: ABBIAMO UN PROTOCOLLO NAZIONALE MA NESSUNO LO RISPETTA! PERCHE’?

PROTOCOLLO GRATUITO PATROCINIO

PROTOCOLLO GRATUITO PATROCINIO

Dopo un lungo cammino, e richieste da più parti, il CNF ha approvato nella primavera del 2017 un:

“PROTOCOLLO D’INTESA SU BASE NAZIONALE PER LIQUIDAZIONE STANDARDIZZATA COMPENSI IN FAVORE DEI DIFENSORI DI PARTI AMMESSE AL BENEFICIO DEL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO – MATERIA CIVILE”.

Questo rappresenta il punto di partenza di un cammino che vuole eliminare l’atomizzazione sul territorio delle scelte di liquidazione del patrocinio a spese dello Stato, ma manca ancora il collegamento con il territorio.

Finalmente, con un protocollo nazionale, si può dire basta all’eterno distinguo fra un circondario e l’altro, o persino fra un Giudice e l’altro, nelle modalità e nelle quantità delle liquidazione dei compensi. Il tutto a vantaggio degli Avvocati.

SOVRAINDEBITAMENTO: IL CONSUMATORE HA DIRITTO AL GRATUITO PATROCINIO

GRATUITO PATROCINIO: COME GARANTIRE L’AMMISSIONE NELLA GESTIONE DELLA CRISI DA SOVRANDEBITAMENTO?

SOVRAINDEBITAMENTO E GRATUITO PATROCINIO

SOVRAINDEBITAMENTO E GRATUITO PATROCINIO

Per la prima volta il tribunale torinese accerta l’ammissione al gratuito patrocinio di un richiedente la composizione della crisi da sovraindebitamento. La domanda era stata rigettata dal Consiglio dell’ordine degli avvocati  al momento dell’introduzione della procedura ex legge n. 3 del 2012 ed il richiedente si è rivolto al Giudice competente nel merito.

Sì all’ammissione

Anche in sede di procedura concursuale si da così conferma all’esigenza di assicurare il diritto, costituzionalmente protetto dall’art. 24 Cost., all’assistenza tecnica per i non abbienti.

LEGA CHIEDE RIFORMA GRATUITO PATROCINIO PER I RICHIEDENTI ASILO

LEGA: CHIEDEVA DA 2 ANNI DI RIFORMARE IL GRATUITO PATROCINIO PER I MIGRANTI NELLA RICHIESTA DI ASILO

LEGA NORD E GRATUITO PATROCINIO

LEGA NORD E GRATUITO PATROCINIO

La gestione dei flussi delle immigrazioni impattano anche sul gratuito patrocinio. Infatti, qualche settimane fa abbiamo scoperto che l’aumento delle pratiche dei richiedenti asilo, per i ricorsi al rigetto della domanda di asilo, ha esaurito nel novembre 2017 il budget disponibile per la difesa assistita con il patrocinio a spese dello stato.

Anche la LEGA chiede la riforma del gratuito patrocinio

Per questa ragione, dopo l’intervento del Movimento 5 Stelle, anche la Lega aveva chiesto di al Governo di intervenire per accelerare la definizione dei contenziosi aventi ad oggetto i ricorsi al giudice in caso di diniego della richiesta di asilo. Il boom di sbarchi ha infatti causato il moltplicarsi delle domande di ammissione ed i correlati ricorsi in avversione ai rigetti delle richieste di asilo. Con il crescere dei richiedenti è seguito l’intasamento del sistema, così manifestando la necessità di migliorare il procedimento.

NO ALLA MANCATA LIQUIDAZIONE DEL GRATUITO PATROCINIO PER RICHIESTA DISTRAZIONE

DISTRAZIONE DELLE SPESE? SEMPRE ACCOLTA LA  LIQUIDAZIONE DEL GRATUITO PATROCINIO

CONFERMATA LIQUIDAZIONE GRATUITO PATROCINIO

CONFERMATA LIQUIDAZIONE GRATUITO PATROCINIO

Accolta la richiesta di liquidazione del gratuito patrocinio in opposizione al diniego originario motivato dalla presunzione di rinuncia.

Cosa era successo al momento della liquidazione?

Talvolta può capitare che, nella fase iniziale del procedimento, il procuratore – magari ancora non in patrocinio a spese dello Stato – abbia richiesto la distrazione delle spese quale procuratore antistatari.  Nel caso di specie, il giudice aveva dedotto una implicita rinuncia alla all’ammissione al patrocinio a spese dello Stato rintracciando nell’atto costitutivo la richiesta di distrazione del procuratore antistatatrio.

A sostegno della declaratoria di inammissibilità il Giudicante così motivava:

  • «Ritenuto che nel caso di specie vi sia stata implicita rinunzia all’ammissione al patrocinio a spese dello Stato in ragione della successiva richiesta di distrazione delle spese in favore del procuratore antistatario, Avv. Nastri;