Archivio tag: civile

NELLA NEGOZIAZIONE ASSISTITA NON FUNZIONA IL GRATUITO PATROCINIO

HA RAGIONE IL MOVIMENTO 5 STELLE: LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA NON PUO’ FUNZIONARE CON IL GRATUITO PATROCINIO SE NON SI PREVEDE UN QUALCHE COMPENSO PER l’AVVOCATO

Movimento 5 stelle e gratuito patrocinio

Movimento 5 stelle e gratuito patrocinio

Con il “decreto giustizia” (d.l. n. 132/2014, convertito nella l. n. 162/2014), è stato introdotto l’istituto della  negoziazione assistita, ispirato all’analogo modello francese, finalizzato a dettare “misure urgenti di degiurisdizionalizzazione e altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile”. Il fine della norma è fermare i contenziosi prima delle aule dei tribunali, e ciò attraverso un’alternativa stragiudiziale all’ordinaria risoluzione dei conflitti.

In realtà la riforma nasce zoppa perchè lascia completamente privi di tutela i meno abbienti che in giudizio hanno diritto al’accesso al patrocinioe qui si vogliono affidare ad una difesa non pagata.

ARRIVA LA COMPENSAZIONE DEI CREDITI DA GRATUITO PATROCINIO CON LE TASSE

IL PARTITO DEMOCRATICO SOSTIENE UN DISEGNO DI LEGGE CHE CHIEDE LA COMPENSAZIONE DEI CREDITI DEL GRATUITO PATROCINIO CON LE TASSE

PD & Gratuito Patrocinio

PD & Gratuito Patrocinio

Basta attese infinite per il pagamento delle parcelle per la difesa dei non abbienti.

Il PD, con la senatrice Anna Rossomando, ha depositato il DDL 3109 con cui chiede di dare miglior funzionamento al patrocinio a spese dello Stato provvedendo alla compensazione dei crediti maturati in regime di gratuito patrocinio  con le tasse dei professionisti.

Finalmente si vuole dare effettiva attuazione all’accesso alla difesa da parte dei non abbienti anche accogliendo quanto richiesto dalla mozione n. 32 del Congresso Nazione Forense dello scorso ottobre.

GRATUITO PATROCINIO E PUBBLICITA’ LEGALE

NON BASTA IL GRATUITO PATROCINIO PER LE SPESE LEGALI PER GARANTIRE L’ACCESSO ALLA GIUSTIZIA

Caterina Pes

Caterina Pes

Nel nostro ordinamento,  la difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento, oltre ad essere costituzionalmente riconosciuto è anche costituzionalmente garantito a chi non ha mezzi sufficienti con la concessione del cosiddetto gratuito patrocinio.

Questo in attuazione, anche, del principio di uguaglianza dell’articolo 3 della Costituzione, con il quale la Repubblica si impegna a rimuovere gli ostacoli economici e sociali che ne minacciano l’attuazione. Tuttavia, vi sono casi in cui l’uguaglianza dei cittadini dinanzi alla legge, richiamata nella nostra Carta fondamentale, in quella Europea e in altre fonti, non trova un’effettiva tutela con il patrocinio dello Stato, a causa di spese non contemplate dal suddetto istituto, come ad esempio nella fattispecie di denuncia per morte presunta, il cui iter, oltre alle spese legali, prevede quelle pubblicitarie più onerose. Per tale ragione è necessario pensare ad un allargamento dell’ambito di applicazione del beneficio di Stato (anche studiando un tavolo tecnico permanente che ne valuti le fattispecie, come chiede nella sua mozione OUA).

INTERROGAZIONE PER ESTENSIONE GRATUITO PATROCINIO A AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO

PATROCINIO A SPESE DELLO STATO E AMMINISTRAZIONE DI SOSTEGNO: INTERROGAZIONE PARLAMENTARE!

ADS E GRATUITO PATROCINIO

ADS E GRATUITO PATROCINIO

La gestione delle procedure di Amministrazione di Sostegno per assistere anziani e persone con minor autonomia è purtroppo un impegno che assilla decine di migliaia di famiglie italiane. I costi inerenti riguardano tutti i richiedenti perchè lo Stato chiede per ciascuna domanda di autorizzazione rivolta al Giudice Tutelare il pagamento di marche da bollo e, talvolta, anche di contributo unificato.  A prescindere dal reddito degli interessati.

Tutto questo è divenuto particolarmente pesante per gli italiani, in particolare per le famiglie meno abbienti, dopo che il 1 gennaio 2014 la marca per le ancticipazioni forfettarie è aumentata da € 8 a € 27 con una crescita del 350 % in 24 ore.

ANCHE IL MOVIMENTO 5 STELLE SOSTIENE IL GRATUITO PATROCINIO

ANCHE IL MOVIMENTO 5 STELLE SOSTIENE IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

Movimento 5 stelle e gratuito patrocinio

Movimento 5 stelle e gratuito patrocinio

La difesa dei non abbienti è un problema che riguarda tutti i cittadini: l’accesso alla giustizia è, infatti, un diritto che non può e non deve trovare alcun impedimento in ragione dei diversi mezzi economici in dotazione ai cittadini.

Un diritto di tutti in nome di una  giustizia che deve essere uguale di fronte a tutti.

Proprio per questa ragione anche il Movimento 5 Stelle, noto per la sua attenzione ai diritti degli italiani, non poteva ignorare una presa di posizione sulla necessità di dare piena attuazione al dettato costituzionale dell’Art. 24:

V° RAPPORTO CEPEJ

CONSIGLIO D’EUROPA: V° RAPPORTO SUI SISTEMI GIUDIZIARI EUROPEI

Rapporto sulla Giustizia Europea

Rapporto sulla Giustizia Europea

Arriva il V° rapporto della Commissione europea per l’efficacia della giustizia (CEPEJ), organo del Consiglio d’Europa: è il rapporto di valutazione dei sistemi giudiziari europei, redatto per la Conferenza dei Ministri della Giustizia.

Il rapporto, che trovate in PDF qui sotto, è formato di 545 pagine ed è completo di dati quantitativi e qualitativi riferiti alla situazione del sistema giustizia in 46 Stati membri, e serve a fornire al Consiglio d’Europa un quadro dettagliato del funzionamento quotidiano dei sistemi giudiziari europei. E’ un documento unico nel suo genere, visto il numero di argomenti trattati e di paesi esaminati (ben di più di quelli appartenenti alla Comunità  Europea). Questa quinta e nuova edizione presenta un’analisi approfondita, completa e aggiornata del funzionamento della giustizia in Europa.

INTERVENTO DEL GUARDASIGILLI SULLA STATO DELLA GIUSTIZIA E IL GRATUITO PATROCINIO?

DISCORSO SULLO STATO DELLA GIUSTIZIA 2014

Ministro Andrea Orlando

Ministro Andrea Orlando

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha pronunciato il suo primo discorso sul censimento delle condizioni della Giustizia in Italia dopo un anno di attività.

Di seguito riportiamo il testo in sintesi ed in versione integrale (nel quale è evidenziato in grassetto il passaggio che anticipa una direttiva comunitaria riguardo l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato per indagati e imputati privati della libertà personale, anche nei procedimenti di esecuzione del mandato di arresto europeo).

DAvid Del Santo

lunedì 19 gennaio 2015
Intervento del guardasigilli Andrea Orlando sull’amministrazione della giustizia nel 2014 Camera dei Deputati

Signor Presidente, onorevoli colleghi, per la prima volta ho l’onore di presentare in quest’Aula la relazione annuale sull’amministrazione della giustizia e le linee di intervento che ispirano l’azione del Ministero e del Governo.

INAUGURAZIONE ANNO GIUDIZIARIO: L’OUA INSISTE PER LA TUTELA DELL’ACCESSO AL DIRITTO DI DIFESA

LA PRESIDENTE OUA INTERVIENE ALL’INAUGURAZIONE DELL’ANNO GIUDIZIARIO: LE RISORSE DELLA GIUSTIZIA SI INVESTANO NELLA GIUSTIZIA. NON SIAMO IL BANCOMAT DEGLI SPRECHI ALTRUI

OUA: Mirella Casiello

OUA

Nella cerimonia di inaugurazione dell’Anno Giudiziario presso la Corte di Appello di Lecce, è intervenuta il presidente dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura – O.U.A. -, Mirella Casiello. Nel corso del suo intervento, la massima esponente della rappresentanza politica forense ha posto sul tavolo diverse questioni (vedi sotto il testo integrale del Suo intervento) per rilanciare il processo riformatore, parlando anche di patrocinio a spese dello Stato.

MIRELLA CASIELLO, PRESIDENTE OUA: “Risorse adeguate e autogestite, riforma organica di civile e penale. Riduzione dei riti e semplificazione. Riorganizzazione degli uffici, best practices e processo telematico. Quindi potenziamento del ruolo sussidiario degli avvocati per ridurre il contenzioso e l’arretrato. Tra le priorità il rafforzamento del patrocinio a carico dello stato per un’efficace tutela dei ceti più deboli. Soprattutto in un Paese ancora sotto lo scacco di una lunga crisi economica

GRATUITO PATROCINIO: IL MINISTERO DI GIUSTIZIA E’ CONTROPARTE NECESSARIA NEL CONTENZIOSO

NEL CONTENZIOSO DEL GRATUITO PATROCINIO SERVE IL CONTRADDITTORIO CON IL MINISTERO DI GIUSTIZIA

CASSAZIONE E GRATUITO PATROCINIO

CASSAZIONE E GRATUITO PATROCINIO

La Corte di cassazione precisa che, per la legittimazione passiva in materia di liquidazione di compensi e di ammissione al gratuito patrocinio, è parte necessaria il Ministero della Giustizia.

Deve essere quindi sempre integrato il contraddittorio con il Ministero.

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 27414/14; depositata il 29 dicembre)

David Del santo

Art. 24 Cost.



 

SENTENZA

sul ricorso 19269-2011 proposto da:

  • NATALOTTO RITA NTLRTI61S66F251Q, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA F VALESIO 1, presso lo studio dell’avvocato EUGENIO PACE, che la rappresenta e difende unitamente all’avvocato WALTER MANGANO; ricorrente;

contro

  • AGENZIA DELLE ENTRATE 11210661002;

LE SPESE LEGALI DI CONTROPARTE NON VENGONO PAGATE DAL GRATUITO PATROCINIO

LA CASSAZIONE PRECISA CHE IL GRATUITO PATROCINIO NON PAGA LE SPESE LEGALI DOVUTE ALL’AVVERSARIO IN CASO DI SOCCOMBENZA

Le spese legali avversarie e il Gratuito Patrocinio

Le spese legali avversarie e il Gratuito Patrocinio

Lo Stato deve pagare solo il difensore per cui vi è stata ammissione al gratuito patrocinio civile mentre, se la parte perde la causa anche con le spese legali, da rifondere a controparte, queste restano a carico del soggetto assistito con il beneficio statale che dovrà sostenerle in proprio.

In particolare, l’ammissione al gratuito patrocinio nel processo civile non comporta che siano a carico dello Stato le spese che l’assistito dal beneficio sia condannato a pagare all’altra parte risultata vittoriosa, perché “gli onorari e le spese” di cui all’art.131 d.P.R. cit. sono solo quelli dovuti al proprio avvocato , che lo Stato, sostituendosi alla stessa parte si impegna ad anticipare in sede di concessione provvisoria del gratuito patrocinio. Non vi è invece alcun obbligo in merito al sostenere le spese di soggetti terzi.

RICORSO PER CASSAZIONE CONTRO RIGETTO DELL’AMMISSIONE AL GRATUITO PATROCINIO

COME IMPUGNARE IN CASSAZIONE IL MANCATO ACCOGLIMENTO DELL’APPELLO CONTRO IL RIGETTO DELL’AMMISSIONE AL GRATUITO PATROCINIO PATROCINIO

Chiedi il gratuito patrocinio.

Chiedi il gratuito patrocinio.

L’accesso alla difesa per i non abbienti è garantito in presenza delle condizioni soggettive ed oggettive.

Fra le condizioni soggettive la più sensibile per i cittadini è data dalla necessità di non superare il tetto reddituale determinato per legge (adeguato ogni due anni con riferimento alla variazione dell’indice ISTAT). Purtroppo, non sempre si riesce ad ottenere dagli organi competenti alla verifica della sussistenza dei requisiti reddituali una pronuncia conforme a quelli che si ritengono i diritti riconosciuti dall’ordinamento.

GUIDA BREVE AL GRATUITO PATROCINIO IV EDIZIONE – 2014

COME ACCEDERE ALLA DIFESA CON IL GRATUITO PATROCINIO?

SCARICA ORA IL MANUALE PER ESERCITARE IL TUO DIRITTO ALLA DIFESA

Scarica SUBITO GRATIS l’aggiornamento dell’E-BOOK di ART. 24:

“Guida per l’Accesso al Gratuito Patrocinio – IV° edizione – 2014″

  • Gratuito Patrocinio

    Gratuito Patrocinio

    Hai trovato oggi questo blog e vuoi saperne velocemente di più in poco tempo?

  • Una persona cara ha bisogno di organizzare la propria difesa processuale e vuoi esserle utile?
  • Ti serve scoprire come funziona la difesa processuale a spese dello Stato, ma non sai come fare?
  • Necessiti di un avvocato con il gratuito patrocinio, ma non sai da che parte iniziare?
  • Oppure, forse ci leggi da più tempo, e magari hai già scaricato la prima edizione della Guida Breve, ma ora vuoi ritrovare una sintesi di ciò che abbiamo spiegato in oltre 3 anni di articoli e guide dedicati al Patrocinio a spese dello Stato?