10 responses

  1. Mgm
    11 gennaio 2013

    Buongiorno, parlo per conto di una mamma che ha 3 figli è non ha un reddito superiore a 8000 euro all’anno,di cui è vittima di uno stalker ex convivente da parecchio tempo. Il soggetto è giè  stato diffidato dal questore ma continua ad insistere velatamente, la mamma è in cura da uno psicologo perchè terrorizzata. Consultando qualche amico si è fatta coraggio ed ha deciso di andare fino in fondo, ma la sua preoccupazione oltre dallo stato di panico di cui è vittima e di non poter permettersi una tutela legale!
    Questa mamma ha diritto ad accedere al patrocinio gratuito?…. E se si c’è un avvocato nella provincia di Treviso?….
    Grazie di cuore
    Grazie di cuore

  2. angy
    18 marzo 2013

    Buona sera,
    vorrei un informazione: 4 anni fa mi sono sposata e dopo 6 mesi abbiamo fatto la separazione; ora vorremmo divorziare ma io non mi posso permettere un avvocato sono dissocupata e sono ragazza madre ma vivo con i miei che diciamo hanno un redito di 38000 e siamo in 5 in una casa; posso avere aiuto?
    Grazie mille.
    Angy

  3. Bruno Maggini
    1 giugno 2013

    La magistratura italiana, a favore della Signora Margherita Caminita, nel 2001 aveva fatto causa al Console di Bedford e all’Ambasciatore a Londra. La Signora Caminita era stata trattenuta contro la sua volonta’ da i servizi sociali inglesi e nessuno l’aveva aiutata/liberata.
    In un caso analogo, la Signora Maggini non ha familiari in Italia ed e’ quindi seguita da i figli a Londra con l’assistenza del Comune di Ealing. Purtroppo, per razzismo contro gli italiani o ignoranza, il Comune di Ealing ha stabilito che la Signora Maggini doveva essere deportata in Italia. Insistendo, tutto per iscritto, che la Signora e’ una cittadina di seconda classe, non ha diritto di rimanere in Gran Bretagna e non e’ un membro famigliare (??).
    Chiesto aiuto a i Consoli a Londra (il console generale e’ Uberto VANNI d’ARCHIRAFI), questo e’ stato negato.
    La situazione va avanti da oltre 12 mesi ma nessuno ancora ha osato dire al Comune di Ealing che non possono fare discriminazione su cittadini italiani (europei). [Certamente, leggi e regole sono applicabili ma in questo caso, legalmente, ci sono tutti i diritti per la Signora Maggini di rimanere a Londra ed avere assistenza].
    Con questi particolari di razzismo contro l’anziana Signora si sono anche sviluppati incidenti di male sanita’ sempre da parte del Comune. La lista delle sofferenze e abusi contro l’anziana Signora sono numerevoli ma tutt’ora nessuno ha fatto niente.
    [La Direzione Generale di giustizia della comunita' europea ha, solo ora, chiesto chiarimenti alle autorita' britanniche sulla triste faccenda - 31/05/2013].
    Grazie a leggi europee la Signora Maggini ha diritto a tutti i servizi inglesi come se fosse in Italia. Purtroppo questo non sta avvenendo e vorremmo sapere quando e in che modo la magistratura italiana potrebbe intervenire, per favore [non riusciamo a trovare la giusta assistenza da avvocati in Inghilterra]. Grazie.

  4. giacomo
    3 giugno 2013

    buongiorno mi chiamo giacomo vi scrivo perchà a fine maggio o ricevuto lo sfratto dal mio proprietario dell’appartamento e giorno 26 giugno mi dovrà presentare in tribunale a firenze e siccome io abito lontano da firenze e non so come muovermi avrei bisogno qualche consiglio visto che non mi sono mai imbattuto in una situazione simile noi in famiglia siamo tutti a reddito zero e perciò non possiamo sostenere le spese legali siamo sostenuti momentaneamente dalla assistente sociale con un buono spesa di 80€ e il pagamento di luce e acqua ed il pulman per la scuola di mia figlia che studia vi prego gentilmente di indirizzarmi su come muovermi vi ringrazio sin da adesso
    Giacomo

  5. Alma Ghinea
    28 novembre 2013

    Salve vorrei sapere se un avocato di Parma tratta le cause per mala sanità ?Quanto puo venire a costare con un min e un max?

Leave a Reply

 

 

 

*

Back to top
mobile desktop