ACCORDI DI SEPARAZIONE DEI CONIUGI: COME MODIFICARLI E COSA COSTA?

OGNI MESE PAGHI L’ASSEGNO ALL’EX CONIUGE.

E’ QUELLO CHE VUOI?

Assegno mensile

Assegno mensile

Dopo la separazione dei coniugi può capitare che gli accordi che hai firmato Ti lascino insoddisfatto. Nasce così la necessità di capire cosa fare e come farlo.

Ora, può capitare che le condizioni che ti hanno fatto accettare siano cambiate o magari di scoprire che ti è stato nascosto qualcosa di importante che ti avrebbe fatto decidere diversamente. Gli accordi di separazione ti sembrano allora ingiusti, magari anche dopo che l’ex coniuge ha trovato un buon lavoro e e non ha davvero più bisogno del mantenimento!

Beh, se desideri cambiare gli accordi di separazione è proprio il caso che continui a leggere per scoprire quali sono i passi obbligati e come gestirne il costo!

Devi infatti sapere che il nostro Codice Civile ha infatti previsto la possibilità di modificare gli accordi raggiunti in sede di separazione consensuale dei coniugi: se ci sono validi motivi, puoi chiedere al Tribunale la modifica oppure la revoca del provvedimento (e dei suoi contenuti di carattere personale o patrimoniale) che ha accolto la richiesta di separazione (art. 156 c.c.).

Da che momento puoi chiedere la modifica della separazione?

Il fatto che ci sia stato un precedente accordo a fondamento dell’omologa della separazione comporta che la modifica possa essere richiesta se la situazione è cambiata rispetto a quando ti sei separato!
Sono quindi necessarie delle circostanze nuove. Devono essersi verificati fatti nuovi dopo la separazione oppure alcuni fatti non erano emersi anche se antecedenti.


Pertanto, sia che l’ex che prima non lavorava ora abbia un ottimo lavoro o che tu abbia visto crollare il tuo reddito, puoi chiedere di essere esentato dal versare l’assegno o chiedere di ridurne la misura.
Ugualmente se i tuoi figli non vivono più nella casa assegnata al coniuge hai diritto di chiedere la modifica della concessione dell’immobile.

Questo perchè la Tua casa era magari stata assegnata all’ex perchè aveva con sé i figli minori tenendo conto del loro bisogno. Se i figli hanno perciò lasciato l’abitazione ove vivevano con il coniuge, e la casa è in comproprietà o è tua, allora per questo l’immobile può essere diviso tra Te e l’ex o venirti restituito.

Come chiedere la modifica degli accordi?

Per ottenere la modifica degli accordi di separazione potrai depositare un ricorso in Tribunale ai sensi e per gli effetti dell’art. 710 c.p.c.

A questo punto dovrai quindi rivolgerti ad un avvocato che inizierà con il ricorso un procedimento civile con l’obbiettivo di dimostrare che la situazione economica si è modificata a tuo svantaggio.

Come puoi facilmente immaginare è probabile che l’ex coniuge non sia favorevole ad una modifica delle condizioni di separazione che Ti evita di pagargli soldi o ti ridà la casa. Per questo l’opposizione dell’ex è quasi scontata e devi quindi tener conto che la causa potrebbe avere tempi e costi non certi.

Ma se chiedo la modifica delle condizioni di separazione perchè non ho soldi, come faccio a pagare un avvocato?

Allora, poiché hai chiesto la modifica delle condizioni di separazione perché la vostra situazione economica è cambiata, è naturale che potresti sovente non essere nelle capacità reddituali per sostenere il costo di un avvocato per magari 2 o 3 anni di causa. Qui diventa perciò fondamentale sapere che l’integrale costo della causa potrebbe essere sostenuto a tuo favore dallo stato con il gratuito patrocinio (patrocinio a spese dello stato).

Non tutti purtroppo lo sanno e così capita che si paghino al coniuge centinaia di euro al mese per anni perché non si sa di poter iniziare un procedimento che in un lasso ti tempo relativamente breve può togliere le condizioni più gravose accettate in separazione.

E, se pensate alla libertà che si può ritrovare, sarete d’accordo che il possibile risultato merita un po’ di tempo ed attenzione.

Chi può chiedere il gratuito patrocinio per la modifica delle condizioni della separazione dei coniugi?

Purché le loro pretese non risultino manifestatamene infondate possono richiederlo:

  • tutti i cittadini italiani;
  • gli stranieri, regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale al momento  della richiesta di modifica delle condizioni di separazione;
  • gli apolidi.

che abbiano i requisiti reddituali previsti dal DPR n. 115 del 30/5/2002 e dei decreti  di aggiornamento dei parametri.

Come faccio ad essere ammesso al gratuito patrocinio? Bisogna fare domanda?

Si, devi proporre una domanda che deve essere depositata presso la Segreteria del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati competente rispetto al:
- luogo dove ha sede il magistrato davanti al quale hai depositato il ricorso ex art. 710 cpc per la modifica delle condizioni di separazione dei coniugi;
- luogo dove ha sede il magistrato competente a conoscere del ricorso, se il processo non è ancora in corso;

La domanda deve essere compilata secondo la previsione di legge. Dopo l’ammissione al beneficio avrete il diritto di nominare un difensore di Vostra scelta che abbia l’iscrizione negli elenchi degli avvocati per il patrocinio a spese dello Stato, istituiti presso i consigli dell’ordine del distretto di Corte d’appello allinterno del quale verrà depositato, o è già depositato, il ricorso.

Conclusioni.

Come hai letto, anche Tu hai la possibilità di modificare gli accordi di separazione (o di divorzio) senza dover aggravare ulteriormente la tua situazione economica. Ricorda però che dovrai sempre dare documentazione della sussistenza dei tuoi requisiti reddituali per avere un avvocato con gratuito patrocinio nonchè provare che la situazione economica è mutata rispetto al momento dell’accordo di separazione consensuale dei coniugi.

avv.ti Alberto Vigani & Franco Roman

www.avvocati.venezia.it

Condividi

ASSOCIAZIONE ART. 24 COST. PER LA TUTELA DEL DIRITTO DI DIFESA

Se ORA vuoi davvero saperne di più sul Patrocinio a spese dello Stato, scarica qui di seguito le Guide Brevi predisposte dallo staff di Avvocatogratis.com e dall’associazione ART. 24 Cost.:

  1. Guida Breve per l’accesso al GRATUITO PATROCINIO.

  2. Guida Breve alla Separazione ed al Divorzio con il gratuito patrocinio.

  3. Guida Breve all’Affidamento Condiviso dei figli con il gratuito patrocinio.

  4. Guida Breve al Licenziamento ed all’Impugnativa con il gratuito patrocinio.

  5. Guida Breve al Recupero dei Crediti di Lavoro con il gratuito patrocinio.

  6. Guida Breve all’Amministratore di Sostegno con il gratuito patrocinio

  7. Guida Breve alla Mediazione Civile con il gratuito patrocinio

  8. Guida Breve alla Riabilitazione Penale con il gratuito patrocinio

  9. Guida Breve alla Esdebitazione Fallimentare con il gratuito patrocinio

  10. Guida Breve al Recupero Crediti dei lavoratori dell’appalto con il gratuito patrocinio

  11. Guida Breve alle Dimissioni per Giusta Causa con il gratuito patrocinio

  12. Guida Breve al Risarcimento ex Legge Pinto con il gratuito patrocinio

  13. Guida Breve al Recupero del Credito con Decreto Ingiuntivo anche con il gratuito patrocinio

  14. Guida Breve per l’accesso alla procedura di ristrutturazione della Crisi da Sovraindebitamento anche con il gratuito patrocinio

  15. Guida Breve allo Sfratto per Morosità anche con il gratuito patrocinio

 

Non aspettare per imparare come darti la migliore tutela: saperne di più vuol dire NON SBAGLIARE! Scarica adesso le guide brevi, sono gratis.
Buona lettura.
ART. 24 COST.

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

13 pensieri su “ACCORDI DI SEPARAZIONE DEI CONIUGI: COME MODIFICARLI E COSA COSTA?

  1. gigi perra

    buona sera volevo sapere un informazione: con una figlia maggiorenne che studia alla mamma gli spetta il mantenimento (la ringrazio in andicipo mi potepe rispondere alla posta elettronica grazie)
    saluti

  2. admin

    Salve Gigi,
    la domanda è pertinente e riguarda molte più persone di quanto si potrebbe immaginare.
    Le preciso perciò subito che il reddito dei conviventi deve essere sommato e poi si deve verificare se è inferiore o meno a € 10.628,16. Le indico qui di seguito il link al post in cui si spiega la definizione di reddito imponibile di riferimento per la determinazione della soglia di ammissibilità al gratuito patrocinio: GRATUITO PATROCINIO: DEFINIZIONE DI REDDITO IMPONIBILE
    Vive cordialità.
    Alessio Alberti
    Staff Associazione Art. 24 Cost.

    Avvocatogratis è anche sui Social Network più aggiornati

    Ci trova qui su TWITTER.

  3. admin

    Salve Assunta.
    Pioi verificare l’esistenza di un provvedimento di revoca della provvisoria ed anticipata ammissione al patrocinio gratuito presso la competente Agenzia delle Entrate. Se sei arrivata all’esito della procedura di separazione potresti aver anche da verificare l’eventuale provvedimento del Giudice della stessa separazione in merito al Patrocinioa spese dello Stato a lui sottoposto per la liquidazione.
    Spero di esser stato utile.
    Cordialità.
    Alessio Alberti
    Staff Associazione Art. 24 Cost.

    Avvocatogratis è anche sui Social Network più aggiornati

    Ci trova qui su TWITTER.

  4. ASSUNTA

    Buongiorno.
    Ho richiesto il Patrocinio gratuito per una modifica di separazione. Presentando il cud 2007 e il cud 2008 il mio avvocato mi aveva detto che era stato accettato.
    L’udienza alla modifica decorreva il 27 maggio 2009 dopo circa un anno per cui il mio avvocato mi disse di presentare il cud 2009 ,che visto la cessazione di azienda, siamo stati tutti i dipendenti liquidati ed essendo una cooperativa abbiamo riavuto indietro i nostri 300 euro dati come quota soci.
    In pratica il mio cud del 2009 aveva un ammontare di 11428.00 euro che sforava di 800 euro il reddito richiesto di 10.628,16.
    Ora distanza di un anno l’avvocato mi ha scritto che il patrocinio non è stato accettato. Dove posso chiedere il rigetto? Visto che il patrocinio l’ho presentato io al tribunale e il mio avvocato mi ha chiesto di far pervenire tutto al suo indirizzo?
    Attendo risposta
    Cordiali saluti
    Assunta

  5. marilane

    Salve,
    mi chiamo Marilane e volevo chiedere una informazione: sono separata ormai da 2 anni, con la separazione consensuale, in questi due anni il mio ex marito ha fatto sempre sù e giù con il suo doveri…
    abbiamo 2 figli, uno di 4 e uno di 3, vorrei sapere se posso cambiare gli accordi della nostra separazione.
    Nella separazione era previsto che lui doveva tenere i bimbi un fine settimana sì e l’altro no oltre ad un giorno durate la settimana.
    Cosa che lui non ha mai fatto,.
    In piu abitavamo vicini nello stesso palazzo… mi sta a cuore il miei figli, vorrei che loro passassero il piu tempo possibile con il papa, ma adesso vengo a sapere che lui sie traferito dalla sa compagna che abita ad un’ora e mezza da loro. Non trovo giusto che lui passi piu tempo con il figlio di questa donna, in piu adesso che loro abitano insieme il loro stipendio e il doppio, mentre io non lavoro e devo matenere una casa con solo 454 euro.
    Com faccio?
    Vi prego aiuto.
    Marilane

  6. admin

    Gentile marilane,
    le richieste di modifica delle condizioni di separazione ed affido dei figli possono essere assistite con il gratuito patrocinio e richieste ogni qual volta sono mutate le situazioni di fatto che hano portato agli accordi di separazione consensuale.
    L’ammissione al beneficio è garantita a tutti coloro che possiedono i requisiti di legge ed in particolare hanno un reddito inferiore a € 10.628,16 (importo calcolato sommando anche i redditi dei conviventi); la rinvio alla Guida Breve alla separazione ed al divorzio che tratta anche della modifica delle condizioni di separazione, la trova qui: http://www.avvocatogratis.com/guide-brevi/guida-alla-separazione-ed-al-divorzio-con-il-gratuito-patrocinio/

    Per miglior dettaglio sulle condizioni di ammissibilità Le indico invece la nostra “Guida Breve all’ammissione al Gratuito Patrocinio”; la trova QUI: http://www.avvocatogratis.com/2010/03/scarica-il-manuale-sul-gratuito-patrocinio/
    Spero di esserLe stato utile.
    Cordialità.
    Alessio Alberti
    Staff Associazione Art. 24 Cost.

    Avvocatogratis è anche sui Social Network più aggiornati

    Ci trova qui su TWITTER.

  7. Claudio

    Sono separato da oltre due anni ma dall’omologa in Tribunale è trascorso poco più di un anno. Tra i vari accordi vi erano quelli relativi alle visite dei figli (affido condiviso in maniera disgiunta) e se alcuni di questi erano ben specificati (un giorno di pernotto settimanale ed il week end a settimane alterne) altri erano indicati in maniera generica (accompagnamento a scuola alternativamente secondo accordi ed esigenze e idem per impegni sportivi). Di fatto la mia ex non mi ha più permesso di andare a scuola per portare i figli e/o salurtarli all’ingresso e o all’uscita ne’ mi vuole agli eventi sportivi dei figli se non rientrano nei giorni in cui mi spettano. Ogni volta che mi sono recato di iniziativa sono nate discussioni con ripercussioni di altro genere (tipo non passarmeli al telefono la sera). Posso chiedere al Giudice la modifica dell’accordo di consensuale limitatamente a quelle voci che sono rimaste “generiche” e indicare dei giorni esatti n cui posso portarli a scuola o prenderli? E’ evidente che nella situazione attuale ci rimetto solo io e i bambini. Grazie
    Claudio.

  8. admin

    Gentile Claudio,
    le condizione di separazione dei coniugi possono essere oggetto di richiesta di modifica in ogni momento. In rpesenza dei requisiti di legge Lei potrà presentare domanda con l’assistenza di un avvocato abilitato al Patrocinio a spese dello Stato; nel merito veda anche e QUI http://www.avvocatogratis.com/2010/04/separazione-e-divorzio-con-il-gratuito-patrocinio/
    Per quanto riguarda l’ammissione al gratuito patrocinio nello specifico veda “Guida Pratica all’accesso al Gratuito patrocinio“.
    Spero di esserle stato utile. se così fosse clicchi su “mi piace” sul link alla pagina Facebook di http://www.avvocatogratis.com.
    Cordialità.

    Alessio Alberti
    Staff Associazione Art. 24 Cost.

    Avvocatogratis è anche sui Social Network più aggiornati

    Ci trova qui su TWITTER.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>