DICHIARAZIONE FALSA SUL REDDITO PER L’AMMISSIONE AL GRATUITO PATROCINIO

Falsa dichiarazione per ottenere l’ammissione al gratuito patrocinio. Cosa succede?

La Corte di Cassazione penale (con la sentenza a Sezione Unite n. 6591/2009) ha deciso nel senso più sanzionatorio attestando la responsabilità penale di chi dichiara falsamente la mancanza di reddito, ciò vale anche se il reddito realmente percepito consente di restare all’interno della soglia stabilita per legge ai fini dell’ammissione all’istituto.

La Suprema Corte, risolvendo un contrasto fra le Sezioni Penali sul punto, ha statuito che “la specifica falsità nella dichiarazione sostitutiva (artt. 95 – 79 lettc. C) è connessa all’ammissibilità dell’istanza non a quella del beneficio (art. 96/1° co.), perché solo l’istanza ammissibile genera l’obbligo del magistrato di decidere nel merito, allo stato.

Segnatamente, si sottolinea che la verifica rispetto dei requisiti per l’ammissibilità dell’istanza è pregiudiziale alla valutazione del successivo merito dell’istanza medesima.

Per l’effetto, ’’inganno potenziale, della falsa attestazione di dati necessari per determinare al momento dell’istanza le condizioni di reddito, sussiste quand’anche le alterazioni od omissioni di fatti veri risultino poi ininfluenti per il superamento del limite di reddito, previsto dalla legge per l’ammissione al beneficio”.

“Pertanto – afferma la Corte -, la questione riceve risposta affermativa, nel senso che il reato di pericolo si ravvisa se non rispondono al vero o sono omessi in tutto o in parte dati di fato nella dichiarazione sostitutiva, ed in qualsiasi dovuta comunicazione contestuale o consecutiva, che implichino un provvedimento del magistrato, secondo parametri dettati dalla legge, indipendentemente dalla effettiva sussistenza delle condizioni previste per l’ammissione al beneficio”.

www.avvocatogratis.com


Creative Commons License

This work by http://www.avvocatogratis.com is licensed under a Creative Commons Attribution-No Derivative Works 2.5 Italy License.

, , , ,

ASSOCIAZIONE ART. 24 COST. PER LA TUTELA DEL DIRITTO DI DIFESA

Se ORA vuoi davvero saperne di più sul Patrocinio a spese dello Stato, scarica qui di seguito le Guide Brevi predisposte dallo staff di Avvocatogratis.com e dall’associazione ART. 24 Cost.:

  1. Guida Breve per l’accesso al GRATUITO PATROCINIO.

  2. Guida Breve alla Separazione ed al Divorzio con il gratuito patrocinio.

  3. Guida Breve all’Affidamento Condiviso dei figli con il gratuito patrocinio.

  4. Guida Breve al Licenziamento ed all’Impugnativa con il gratuito patrocinio.

  5. Guida Breve al Recupero dei Crediti di Lavoro con il gratuito patrocinio.

  6. Guida Breve all’Amministratore di Sostegno con il gratuito patrocinio

  7. Guida Breve alla Mediazione Civile con il gratuito patrocinio

  8. Guida Breve alla Riabilitazione Penale con il gratuito patrocinio

  9. Guida Breve alla Esdebitazione Fallimentare con il gratuito patrocinio

  10. Guida Breve al Recupero Crediti dei lavoratori dell’appalto con il gratuito patrocinio

  11. Guida Breve alle Dimissioni per Giusta Causa con il gratuito patrocinio

  12. Guida Breve al Risarcimento ex Legge Pinto con il gratuito patrocinio

  13. Guida Breve al Recupero del Credito con Decreto Ingiuntivo anche con il gratuito patrocinio

  14. Guida Breve per l’accesso alla procedura di ristrutturazione della Crisi da Sovraindebitamento anche con il gratuito patrocinio

  15. Guida Breve allo Sfratto per Morosità anche con il gratuito patrocinio

 

Non aspettare per imparare come darti la migliore tutela: saperne di più vuol dire NON SBAGLIARE! Scarica adesso le guide brevi, sono gratis.
Buona lettura.
ART. 24 COST.

Post Footer automatically generated by Add Post Footer Plugin for wordpress.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>